SCEGLI IL CONTEMPORANEO #3

Prende avvio il 28 aprile Collezionisti di idee, la terza edizione di Scegli il Contemporaneo, un progetto a cura di “Senza titolo” – Progetti aperti alla Cultura dedicato alla città di Roma e pensato per il pubblico italiano e straniero che desidera intraprendere un percorso di conoscenza ed esplorazione attiva e partecipata della produzione artistica contemporanea e degli spazi espositivi della città.

Il progetto è strutturato in visite guidate a Roma per adulti e visite animate per bambini con attività laboratoriali condotte da curatori, educatori museali specializzati e storici dell’arte.

Parallelamente è stato sviluppato il format Scegli il Contemporaneo – Scuole offrendo a studenti ed insegnanti la possibilità di approfondire a scuola tematiche e linguaggi dell’arte per poi ritrovare al museo le opere e gli artisti conosciuti.

Scegli il Contemporaneo #3: I collezionisti di Idee

Come nasce una collezione? Qual è il legame tra una mostra e lo spazio che la ospita? Il programma di visite di questa terza edizione di Scegli il Contemporaneo intende svelare al pubblico alcuni luoghi storici della capitale indagando come nasce una collezione in relazione alla città, al periodo storico e allo spazio pubblico o privato.

Le collezioni de La Galleria Nazionale e di Musia, le mostre ospitate alla Fondazione Memmo, alle Terme di Diocleziano e a Palazzo Barberini saranno l’occasione per comprendere il rapporto tra arte, impresa e progettualità culturale, il ruolo delle istituzioni nel supporto dato agli artisti per la realizzazione di opere o progetti speciali.

In ogni visita guidata si indagheranno le scelte curatoriali dalle quali si genera una mostra, per individuare connessioni e cortocircuiti che riattivano memorie e propongono nuove modalità di lettura e comprensione della storia e del contemporaneo, soprattutto in quei luoghi non deputati all’arte contemporanea che caratterizzano particolarmente Roma.

Scarica il programma completo in PDF

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *